Blocco del traffico a Roma prolungato a venerdì 10 gennaio: info e orari

Il blocco del traffico a Roma è stato prolungato a venerdì 10 gennaio

da , il

    blocco del traffico a roma giovedi 9 gennaio

    Il blocco del traffico a Roma è stato prolungato a venerdì 10 gennaio. Gli orari vanno dalle 7:30 alle 20:30. Le uniche deroghe sono per le auto elettriche, ibride e a metano, per i veicoli delle forze dell’ordine e per quelli del pronto intervento. Il tutto è stato deciso in seguito ad una nota dell’assessorato all’Ambiente di Roma, che ha voluto evitare la circolazione dei veicoli più inquinanti. Il blocco è volto a contrastare i fenomeni di inquinamento ambientale che spesso si sono registrati nella capitale. In particolare ultimamente è stato superato il valore limite delle concentrazioni di PM10.

    Tutto ciò è stato riscontrato in base ad un processo di monitoraggio avvenuto nella giornata del 7 gennaio e ci si è basati anche sulle previsioni dell’Arpa Lazio, che indicano come tutta l’area di Roma sia interessata da una certa criticità. Il problema dovrebbe rappresentare una questione da tenere sotto controllo anche per i prossimi giorni. Le concentrazioni degli inquinanti fanno rischiare molto, sia in termini di sostenibilità ambientale che per quanto riguarda la tutela della salute pubblica. Il blocco del traffico a Roma riguarda in particolare le fascia verde e alcune categorie di veicoli: le auto a benzina Euro 0 ed Euro 1, i diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2, i motoveicoli e i ciclomotori a 2, 3 e 4 ruote a 2 e a 4 tempi Euro 0 ed 1; coinvolti anche i microcar diesel Euro 0 ed Euro 1.

    Le polveri sottili, che hanno superato i livelli durante il monitoraggio di qualche giorno fa, sono state registrate soprattutto in alcune aree della città, nelle quali sono disposte le stazioni di rilevamento: Preneste, Cinecittà, Cipro, Corso Francia, Via Magna Grecia, Eur Fermi, Tiburtina e Malagrotta. Il problema dell’inquinamento nelle grandi città costituisce davvero una questione annosa, sulla quale si dibatte da tempo. D’altronde non è facile trovare una soluzione e i blocchi del traffico riescono solo in parte a risolvere il problema. Si dovrebbe puntare maggiormente sulla mobilità sostenibile da portare avanti per tutto il corso dell’anno. In fin dei conti è proprio questo il concetto che sottolineano molti cittadini, i quali si ritrovano a fare i conti con i disagi che il blocco della circolazione, comunque, apporta, specialmente quando è previsto nelle giornate lavorative. Lo stop ad alcune categorie di veicoli può essere visto come il rimedio per una situazione di emergenza.