Blocco del traffico a Pescara: si studiano soluzioni contro lo smog

A Pescara è allarme smog e l’amministrazione comunale pensa a delle possibili soluzioni contro l’inquinamento dell’aria

da , il

    blocco traffico pescara smog

    Il blocco del traffico a Pescara potrebbe rientrare fra le soluzioni che le autorità cittadine potrebbero mettere in atto contro lo smog. In effetti la città sembra essere sottoposta ad un livello di inquinamento dell’aria che non può essere trascurato. In diversi giorni è stato registrato il superamento dei limiti consentiti per ciò che riguarda le polveri sottili. Per questo l’amministrazione comunale non vuole restare a guardare e si è detta pronta ad utilizzare tutte le strategie utili per la riduzione dell’inquinamento. Tra queste anche il blocco della circolazione.

    I livelli di inquinamento sono stati la molla che hanno fatto scattare anche il blocco del traffico a Milano domenica 6 Febbraio. Un’emergenza smog, che a quanto pare interessa diverse città in Italia. È proprio l’allarme smog a spingere all’attuazione del blocco traffico nelle città italiane. Nel caso di Pescara si pensa alle realizzazione di blocchi della mobilità parziali, che potrebbero riguardare soprattutto il centro e potrebbero essere attuati in determinate ore nel corso della settimana.

    Il blocco delle auto in vista di una mobilità sostenibile sarebbe una vera e propria necessità, perché la legge stabilisce un limite massimo di 35 giorni di superamento dei limiti di inquinamento in un anno. Le micropolveri nocive rappresentano d’altronde un pericolo per la sostenibilità ambientale, oltre che per la salute dei cittadini.

    Per questo bisogna intervenire, se necessario, anche con il blocco del traffico per ridurre le emissioni di anidride carbonica e garantire in questo modo un basso impatto ambientale a vantaggio della collettività.