Biodiversità: al via piano di sviluppo nazionale

É stato approvato un piano di sviluppo nazionale per la tutela della biodiversità, che prevede interventi specifici su risorse energetiche, agricoltura, aree protette, foreste e molto altro ancora

da , il

    biodiversita piano sviluppo nazionale

    Per tutelare la biodiversità è stato approvato un piano di sviluppo nazionale nell’ambito della Conferenza permanente Stato, Regioni e Province Autonome. Un passo avanti decisivo in termini di tutela ambientale e di quella risorsa preziosa che si caratterizza per essere un vero e proprio punto di forza all’interno del nostro ecosistema. Il testo che fa da base al piano di sviluppo in questione prende in considerazione varie tematiche ed elementi importanti che entrano in relazione con la biodiversità: servizi ecosistemici, politiche economiche e cambiamenti climatici.

    Un piano davvero apprezzabile, specialmente se si tiene conto che il nostro Paese possiede numerose risorse a livello di patrimonio ambientale, che si distinguono anche per la biodiversità. Parchi naturali, aree protette, riserve marine costituiscono un patrimonio inestimabile che necessita di essere opportunamente tutelato. D’altronde la sostenibilità ambientale non è una questione che può essere trascurata.

    Molti gli interventi che sono previsti nel quadro del progetto. Fra questi si possono ricordare gli obiettivi che riguardano le risorse energetiche, l’agricoltura, le specie animali e vegetali, il paesaggio, le aree protette, le foreste e molto altro ancora. Tutte strategie fondamentali per riuscire a portare avanti un’adeguata conservazione ambientale.

    In questo senso la tutela della biodiversità ha un ruolo di primaria importanza soprattutto in vista di quelle sfide globali del futuro, che richiedono un impegno collettivo finalizzato al rispetto dell’ambiente. La speranza è che anche i provvedimenti legislativi aiutino a conseguire questo traguardo.