Bioarchitettura: Casa Solare ad impatto zero

Bioarchitettura: Casa Solare ad impatto zero

Casa Solare è un nuovo complesso residenziale realizzato in provincia di Ancona che consente di avere a disposizione degli appartamenti completamente autonomi dal punto di vista energetico e perfettamente ad impatto zero

da in Architettura Sostenibile, Bioarchitettura, Casa ecologica, Energie Rinnovabili, Impatto Zero, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    bioarchitettura casa solare

    Il progetto Casa Solare è un ottimo esempio di bioarchitettura. Si tratta infatti di un complesso residenziale molto originale e pieno di novità sensazionali dal punto di vista dell’ecologia e del rispetto per l’ambiente. E’ un insieme di appartamenti che è sorto in provincia di Ancona e che promette di far vivere agli abitanti un’esperienza quotidiana del tutto green piena di atteggiamenti e di attività responsabili dal punto di vista ecologico, a partire dal risparmio energetico e continuando con un insieme di funzionalità che vengono realizzate in modo strettamente rispettoso delle tematiche ambientali per un vero e proprio sviluppo sostenibile.

    Il nuovo complesso residenziale all’insegna della bioarchitettura si propone infatti di permettere agli abitanti degli appartamenti, che presto da dodici diventeranno trentadue, di vivere quotidianamente ad esempio senza la necessità di avere a disposizione un impianto per la fornitura del gas. La Casa Solare è infatti autonoma completamente dal punto di vista della creazione dell’energia.

    Grazie agli strumenti installati che permettono di utilizzare delle fonti rinnovabili per la produzione di energia il complesso residenziale riuscirà ad avere tutti gli strumenti di bioedilizia necessari per far vivere comodamente e in modo perfettamente “green” tutti gli abitanti degli appartamenti.

    Tutto questo sarà possibile grazie ad esempio con un impianto che permette di riciclare l’acqua della pioggia, o con sistemi che permettono di depurare l’acqua che esce dai rubinetti. O ancora la cucina assume quasi una nuova vita grazie ai fornelli che consentono di far bollire l’acqua nella metà del tempo che sarebbe normalmente necessario.

    Anche il calore della cucina viene recuperato, grazie ad esempio alla cappa che lo raccoglie e lo trasforma in energia termica da riutilizzare all’interno dell’abitazione.

    E poi l’energia prodotta grazie alle fonti rinnovabili, in particolare l’energia solare, consente anche di ricaricare, tramite degli impianti presenti nei garage, le auto elettriche. Il tutto senza spendere soldi in bolletta.

    398

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Architettura SostenibileBioarchitetturaCasa ecologicaEnergie RinnovabiliImpatto ZeroPrimo Piano
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI