BikeMi: info, prezzi, pro e contro [VIDEO]

BikeMi: info, prezzi, pro e contro [VIDEO]

Chi vuole andare in bici a Milano può servirsi di BikeMi, un servizio di bike sharing molto conveniente in vista della mobilità sostenibile per limitare l’uso dell’auto e l’inquinamento dell’aria

da in Ciclisti, Mobilità Sostenibile
Ultimo aggiornamento:

    Viaggiare in bici in una città come Milano è il modo più comodo e meno inquinante possibile. Sono molte le persone che usano la bicicletta per spostarsi, per andare a scuola, in università, a lavoro, per uscire o per sbrigare le commissioni. Quasi tutti hanno, dunque, una bici con cui muoversi. Non tutti i “ciclisti” di città, però posseggono una bicicletta sebbene vogliano utilizzarla per muoversi in città. Proprio per andare incontro alle esigenze di tutti i cittadini, soprattutto per chi si trova in città di passaggio, è stato realizzato il servizio comunitario di bike sharing, che permette a tutti di usare una bicicletta in piena sicurezza, evitando i problemi di furto o danneggiamento quando si parcheggia una bicicletta propria. .

    Scegliere l’abbonamento a BikeMi
    mobilità sostenibile milano bikemi

    Il servizio di abbonamento è quello più conveniente per chi pur non possedendo una bicicletta desidererebbe spostarsi in bici. Al trentesimo minuto gratuito, il costo dell’utilizzo della bici è di 50 centesimi ogni mezz’ora di utilizzo, fino a un massimo di 2 ore consecutive. Per questo motivo il bikesharing è la soluzione ecologica ideale per chi ha bisogno della bici per brevi periodi di tempo.

    Andare in bici a Milano è facile grazie a BikeMi. Non dobbiamo fare altre che seguire alcune tappe semplici e alla portata di tutti. Innanzi tutto dobbiamo scegliere il genere di abbonamento che fa al caso nostro. Si può scegliere tra abbonamenti annuali, settimanali o giornalieri. A questo punto dobbiamo effettuare una registrazione al servizio tramite il sito web di BikeMi, presso un ATM Point o telefonando all’apposito numero verde.

    In alternativa per sottoscrivere un abbonamento per bikeMi basta recarsi presso gli uffici della Centrale di mobilità di Legambiente, in via Vida 7 a Milano, collegarsi al sito internet di BikeMi o della Centrale di Mobilità oppure presso un Atm point e compilare il modulo. In alternativa è disponibile un servizio di assistenza clienti pronto a chiarire ogni dubbio e guidarvi nella sottoscrizione dell’abbonamento, al numero verde 800 80 81 81.

    Per l’abbonamento settimanale o giornaliero è previsto l’invio di un codice utente, mentre per l’abbonamento annuale si riceverà una tessera, che deve essere attivata tramite le modalità sopra indicate.

    L’abbonamento annuale ha un costo di 36€ ma per i soci di Legambiente, il costo è ridotto a 28 €. È possibile, inoltre, effettuare abbonamenti settimanali dal valore di 6 € oppure giornalieri al costo di 2,50 €.

    Per effettuare l’abbonamento o per prendere una bici in prestito è necessario utilizzare una carta di credito che sarà usata come garanzia nel caso dovessero verificarsi degli spiacevoli imprevisti.

    Come noleggiare la bicicletta con BikeMi
    mobilità sostenibile milano stazione bci disponibili

    Per noleggiare la bicicletta, usufruendo del servizio offerto da BikeMi, dobbiamo recarci nella stazione che ci interessa e utilizzare la colonna di servizio, nella quale far passare la tessera o digitare il codice utente personale (con la relativa password). Una volta informati su quale bicicletta possiamo usare, non ci resta che partire. Alla fine del giro per le strade della città, dobbiamo recarci nella stazione più vicina e agganciare la bicicletta in un posto libero. Naturalmente è opportuno assicurarsi che l’aggancio avvenga in modo corretto e bisogna avere cura di non lasciare la bici per strada.

    Tariffe e regolamento del servizio BikeMi
    mobilità sostenibile milano bikemi

    Il servizio del BikeMi è stato realizzato grazie a un’iniziativa di ATM, azienda responsabile del sistema di mobilità pubblico della città. Il sistema sembra abbia avuto molto successo tra i cittadini e non solo che ogni giorno utilizzano le biciclette del BikeMi per gli spostamenti. Per questo motivo le stazioni saranno sviluppate e presto copriranno tutte le aree dell’hinterland. Unico inconveniente è dato dal fatto che le biciclette non possano essere prese in prestito per gite fuori porta e per più di 2 ore consecutive. Anche per questo problema esiste una soluzione, ovvero lasciare la bicicletta presso una stazione e prenderne una nuova in noleggio, ciò implica non allontanarsi troppo dalla città, ma permette di usare il mezzo per più di 2 ore. Se si superassero le 2 ore consecutive di noleggio senza mettere la bici in sosta presso le stazioni, bisognerà pagare una penale di 2 euro all’ora. 3 penali consecutive comportano la disattivazione del servizio, riattivabile tramite una nuova iscrizione.

    Se siete interessati a saperne di più sulle bici a Milano o sul bike sharing in generale, ecco qualche altro articolo che può fare al caso vostro:

    Biciclette: BikeMI punta al record per il 2010
    Mobilità sostenibile: “4 parchi su due ruote” a Milano Nord
    Veicoli ecologici: bike sharing a New York
    Bike sharing: a Roma record di furti di biciclette
    Bike sharing: tante iniziative per i ciclisti pugliesi

    988

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CiclistiMobilità Sostenibile
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI