Bike Sharing, l’esempio di Vimercate con la ricarica solare

Bike Sharing, l’esempio di Vimercate con la ricarica solare

Un nuovo progetto per la mobilità sostenibile arriva dal Gran Paradiso, e coniuga l'idea di vacanza e quello di mobilità eco-friendly grazie al servizio di bike sharing, dove il noleggio delle bici elettriche sarà ancora più sostenibile grazie all'alimentazione della bici ad energia fotovoltaica

da in Bicicletta Elettrica, Emissioni, Energia Solare, Mobilità Sostenibile, Veicoli Elettrici
Ultimo aggiornamento:

    Anche il Gran Paradiso diventa un esempio di mobilità sostenibile: il nuovo progetto di una delle vette più alte d’Italia mira proprio a stimolare il bike sharing. L’iniziativa, rientrante nei progetti di mobilità eco-friendly sostenuti a livello europeo, permetterà di mettere a disposizione di tutti le famiglie in vacanza ben 170 biciclette elettriche. Non solo bici elettriche, però: per rendere ancora più sostenibile e meno faticoso il percorso, le bici saranno ricaricate grazie all’energia del sole. In questo modo, infatti, grazie al semplice noleggio si darà già così il proprio contributo.

    Il merito è della Fondation Gran Paradis, la quale si occupa in prima persona di gestire e tutelare l’area naturale più antica d’Italia: quest’anno, infatti, ricorre il 90°anniversario dalla sua creazione. I progetti messi in piedi sono due: il primo si chiama Iter ed è un acronimo che sta a significare Imaginez un transport efficace et responsabile mentre il secondo, quello di cui vi abbiamo già accennato, prende il nome di Reve, Rete Veicoli elettrici. Quest’ultimo, in particolare, vede il coinvolgimento dei cinque comuni del parco che potranno così essere percorsi in bicicletta, scoprendo e godendo delle bellezze naturali del posto. Si tratta del più lungo percorso di bike sharing, dove in questo caso ci saranno 66 bici, 2 auto elettriche e 11 pensiline alimentate a pannelli solari.

    L’altro progetto, invece, prevede 105 biciclette elettriche per percorrere brevi distanze ma anche wi fi gratuita per tre ore presso le fermate degli autobus: in fondo sostenibilità vuol dire anche questo, un modo nuovo di intendere il progresso che coniuga rispetto dell’ambiente ed evoluzione tecnologica.

    Il bike sharing rappresenta un’ottima soluzione in termini di mobilità sostenibile, perché contribuisce a farci adottare un comportamento ecosostenibile che va a tutto vantaggio della lotta all’inquinamento.

    A questo proposito suscita un certo interesse l’iniziativa di mobilità condivisa attuata a Vimercate, che prevede l’utilizzo di biciclette elettriche, le quali si possono ricaricare grazie all’impiego dell’energia solare. Davvero un sistema particolare e soprattutto ecosostenibile, da tenere in considerazione per eventuali progetti contro la riduzione delle emissioni di CO2.
    Le emissioni nocive e l’inquinamento saranno in crescita dal 2012. Un dato di cui tenere conto, se vogliamo combattere le emissioni a vantaggio della salute. È logico che appare un po’ utopico il progetto di avere città senza auto inquinanti entro 40 anni in vista di una mobilità sostenibile di tutto rispetto, ma le varie iniziative messe in atto in questo senso possono comunque rappresentare un passo avanti verso la costruzione di un mondo più pulito e più vivibile.

    A Vimercate sono state messe a disposizione tre stazioni di ricarica per le biciclette green, che possono essere ricaricate grazie all’energia ricavata dai pannelli fotovoltaici. Un progetto green a tutti gli effetti, la cui conclusione è prevista per marzo 2012.

    Ma nel frattempo fondamentale sarò il riscontro e il favore manifestati dai cittadini, che potrebbero portare anche all’incremento della quantità di veicoli elettrici utilizzati e delle stazioni di ricarica ad energia pulita. Non ci resta che aspettare come andrà a finire questo intento ecocompatibile.

    624

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Bicicletta ElettricaEmissioniEnergia SolareMobilità SostenibileVeicoli Elettrici
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI