Auto elettriche: Siemens e BMW lavorano per facilitare le operazioni di ricarica

Una nuova collaborazione tra la Siemens e la BMW potrebbe presto apportare gradite novità all'interno del comparto dei sistemi di ricarica delle batterie delle auto elettriche, una delle case fondamentali che stanno trattenendo al ribasso l'esplosione del segmento dei veicoli ecologici e, di conseguenza, una delle determinanti sulle quali vale la pena spendere rinnovate attenzioni

da , il

    Auto elettriche

    Una nuova collaborazione tra la Siemens e la BMW potrebbe presto apportare gradite novità all’interno del comparto dei sistemi di ricarica delle batterie delle auto elettriche, una delle cause fondamentali che stanno trattenendo al ribasso l’esplosione del segmento dei veicoli ecologici e, di conseguenza, una delle determinanti sulle quali vale la pena spendere rinnovate attenzioni.

    Stando alle informazioni diffuse alla stampa, i due partner starebbero lavorando ad un sistema di ricarica da connettere alla rete elettrica mediante una rete completamente sotterranea, con dei punti esterni e visibili da introdurre all’interno del sistema plug-in delle auto elettriche.

    La novità tecnica del sistema di Siemens, ancora parzialmente da rivelare, dovrebbe tuttavia rendere maggiormente efficiente l’operazione di ricarica della batteria dell’auto elettrica, con un tasso di affidabilità di oltre il 90% rispetto agli usuali sistemi.

    A partire dal mese di maggio, il prototipo sviluppato da BMW e da Siemens inizierà a essere testato su alcuni veicoli elettrici. La seconda fase inizierà invece nel mese di giugno, quando a Berlino saranno effettuati dei test più affidabili sulle performance del sistema.