Auto elettriche: caricamento certificato, Ue al lavoro

L'Unione Europea è al lavoro per predisporre delle norme omogenee a livello comunitario in tema di ricarica delle batterie delle auto elettriche, evitando il pericolo di una frammentazione delle tecnologie e degli usi

da , il

    L’UE prepara certificato per il caricamento delle auto elettriche

    Come più volte abbiamo avuto modo di ricordare sulle pagine di Ecoo, una delle questioni più annose in materia di auto elettriche è la difficoltà di poter utilizzare dei sistemi di caricamento delle batterie che siano rapidi ed efficaci. A ciò sta lavorando da tempo l’Unione Europea, che ha recentemente spinto gli organismi europei di normalizzazione a predisporre un sistema di ricarica sicuro ed economico, che sia condiviso a livello comunitario.

    I lavori degli organismi europei di normalizzazione dovrebbero terminare nel corso della prima parte del 2011, e la formalizzazione delle norme apposite dovrebbe invece avvenire nella seconda parte dello stesso anno.

    La Commissione Europea è infatti conscia che il successo commerciale dei veicoli elettrici, e la loro diffusione su ampissima scala, dipenderà anche e soprattutto dalle possibilità di ricarica delle relative batterie. Si rende a tal fine necessaria la predisposizione di un sistema omogeneo di rigenerazione delle stesse, che possa evitare delle frammentazioni pericolose per lo sviluppo di tali mezzi ecologici.

    La meta predisposta dalla Commissione Europea è l’individuazione di un sistema di carica delle batterie che sia quanto più sicuro (per i conducenti) ed economico possibile, con predisposizioni di punti di ricarica elettrica facilmente accessibili per tutti gli utenti.

    Come al solito, seguiremo i lavori degli organismi di normalizzazione, aggiornandovi sugli sviluppi in ambito comunitario.

    Immagine tratta da giann.net