Auto elettriche 2012: la scelta green dal mondo dello spettacolo

Auto elettriche 2012: la scelta green dal mondo dello spettacolo

Gli esperti del consorzio danese ECOmove stanno lavorando al prototipo del QBEAK, un’auto elettrica dal peso ridotto, in grado di avere un’autonomia di 800 chilometri

da in Auto Ecologiche, Auto Elettriche, Mobilità Sostenibile, Veicoli Elettrici, ecotendenze
Ultimo aggiornamento:

    Alba Parietti su auto elettrica

    Sembra proprio che i vip stiano dando un buon esempio nel lanciare la moda delle auto elettriche; è il caso di dirlo, i motori elettrici hanno conquistato il set. Sembrerebbe che i personaggi dello spettacolo siano molto sensibili e interessati per scelte di vita ecosostenibile senza abbandonare lo stile di classe ed eleganza che caratterizza un certo mondo. Recenti realizzazioni hanno dimostrato come un modo di vivere ecosostenibile possa essere anche elegante e bello da vedere, come per esempio le auto elettriche sempre più scelte dai personaggi dello spettacolo come l’attore Dustin Hoffman che si sposta in città a bordo di una due posti elegante ed elettrica. Anche in Italia, gli attori italiani non sono da meno, è il caso di Manuela Arcuri o Luca Argentero e pure Alba Parietti, avvistati in giro per la città a bordo di un auto elettrica.

    LP

    Molti sono i modelli delle auto elettriche 2012, ai quali possiamo fare riferimento. Sicuramente però il prototipo del QBEAK, messo a punto dal consorzio danese ECOmove, colpisce per il suo intento di voler arrivare ad un’autonomia considerevole per un’auto elettrica: 800 chilometri. Si tratta nello specifico di una piccola spider, in grado di utilizzare motori elettrici e una cella a combustibile. Quest’ultima trasforma un miscuglio di bioetanolo e di acqua in energia elettrica, con cui si può ricaricare la batteria.
    Gli esperti che si stanno occupando dello sviluppo del QBEAK hanno spiegato che l’eccezionalità del veicolo green consiste soprattutto nel suo peso piuttosto ridotto. È questo che garantisce anche l’ampia autonomia dell’automobile a basso impatto ambientale. La maneggevolezza e la facilità del parcheggio completano il quadro di un’auto elettrica che può rappresentare una prospettiva importante per un futuro sempre più basato sulla mobilità sostenibile, per contrastare l’inquinamento dell’aria.

    GR

    veicoli elettrici italia

    Un mondo fatto di mobilità ecotendenza e sostenibile sembra essere sempre più reale, soprattutto ora che sono state create le prime due stazioni di ricarica veloce e lenta per automobili elettriche, che sfruttano appunto il vento, energia rinnovabile, per far camminare le auto. La realizzazione delle due stazioni si deve alla Concessionaria Citroën Nicola Prezioso ad Aprilia, in collaborazione con il Polo per la Mobilità Sostenibile della Regione Lazio (POMOS), centro di ricerca dell’Università La Sapienza di Roma.

    Le stazioni sono pubbliche e gratuite, quindi chiunque possieda un automobile elettrica potrebbe effettuare la ricarica gratuitamente, senza pagare nulla. Un modo per incentivare l’uso di auto elettriche a zero emissioni di CO2. Le stazioni, come le auto, infatti, sono ecosostenibili, in quanto si basano su energie rinnovabili.

    Inoltre, un particolare sistema di monitoraggio, permette all’utente di ricevere tutte le informazioni relative allo stato di crescita di ricarica dell’auto e al tempo rimanente per il completamento della stessa. Le indicazioni appariranno sul led della centralina e indicheranno al cliente sui tempi e le modalità di ricarica in sicurezza.
    Presso le stazioni delle auto elettriche è possibile effettuare la carica veloce, che ricarica fino all’80% delle batterie in 20 minuti in corrente continua a 400W, dieci volte in più rispetto alla ricarica lenta o tradizionale. La ricarica lenta o tradizionale, invece, ricarica le batterie dell’auto in 6 ore, in corrente alternata, utilizzando energia prodotta attraverso fonti rinnovabili.

    Un generatore eolico di ultima generazione trasmette l’alimentazione della centralina. A questo sarà presto aggiunto un impianto fotovoltaico a concentrazione.
    Il progetto è stato inaugurato dal ministro dell’Ambiente, Corrado Clini e installato nella sede di Aprilia della Concessionaria Citroen Nicola Prezioso. L’opzione della ricarica veloce, inoltre, è un passo importante per incentivare all’utilizzo di queste auto.

    Non a caso la Citroen, da anni coinvolta in progetto ecoo, è la prima azienda italiana ad aver ottenuto il prestigioso certificato UNI EN ISO 9000 nel 1998. Tale certificato europeo, identifica una serie di normative e linee guida che definiscono i requisiti per la realizzazione di un sistema di gestione della qualità, nell’ottica di miglioramento del prodotto, dei servizi e della soddisfazione dei clienti.

    Foto di Kaidiee

    812

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheAuto ElettricheMobilità SostenibileVeicoli Elettriciecotendenze
    PIÙ POPOLARI