Aree protette in Italia: quali sono e come vengono tutelate

Aree protette in Italia: quali sono e come vengono tutelate

Quali sono le aree protette italiane e come vengono tutelate? Cerchiamo di capirne di più

da in Conservazione ambiente, In Evidenza, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Aree protette

    Le aree protette, o aree naturali protette, sono delle zone presenti sul territorio italiano, che in virtù delle loro particolari caratteristiche naturalistiche o culturali, sono soggette a apposita normativa di tutela. Le disposizioni in materia sono piuttosto complesse, anche perché, come vedremo, sotto il nome di “area protetta” confluisce una ricca classificazione di diverse zone, ognuna con delle peculiarità di sicuro interesse.

    Classificare le aree protette

    Aree protette
    Innanzitutto, chiariamo che quando parliamo di aree protette, parliamo di una zona che può essere definita parco nazionale o parco regionale (cioè aree con all’interno un sistema geomorfologico, geologico o biologico che merita una adeguata conservazione), riserva naturale (all’interno della quale è presente una o più specie di fauna o flora ritenuti importanti e tali da esser soggetti a apposite forme di tutela), zone umide (dove l’elemento caratterizzante è la presenza dell’acqua), aree marine protette, o ancora altre aree di diversa classificazione.

    Dove si trovano le aree protette in Italia?

    Aree protette
    L’elenco delle aree naturali protette italiane è, per fortuna, piuttosto ampio e diversificato sulla base della classificazione di cui sopra. Vi consigliamo pertanto di consultare il catalogo completo presente all’interno del sito del Ministero dell’Ambiente, che periodicamente provvede ad aggiornare la corposa lista. Attualmente, il Ministero rende noto che è in vigore il 6° aggiornamento, pubblicato nella G.U. del 31 maggio 2010.

    Quali sono le tutele per le aree protette?

    Aree protette
    Le tutele cui sono fortunatamente soggette le aree naturali protette che abbiamo cercato di introdurre e di definire poche righe fa, sono davvero tante.

    Si va dal divieto di aprire esercizi o siti che possano contribuire a peggiorare il contesto naturalistico, all’avvio di iniziative per la conservazione ordinaria o straordinaria degli habitat naturali, passando per le valutazioni di incidenza ambientale alla regolamentazione della navigabilità o meno di certe aree marine. Insomma, il panorama dei monitoraggi e degli interventi è molto vasto, e prevede l’attività operativa di parecchi soggetti, su fronte nazionale o regionale.

    Se vi interessa avere qualche maggiore informazione sulle aree protette italiane, potete consultare anche i seguenti post apparsi sulle pagine di Ecoo non troppo tempo fa:

    Tutela ambientale: aree marine protette, poche ma ben tutelate
    Mare, ricchezza dalle aree marine protette
    Parchi naturali, un ddl per valorizzarli in Sicilia

    584

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Conservazione ambienteIn EvidenzaTutela Ambientale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI