Aree protette: il punto su quelle marine a partire dalle Secche di Tor Paterno

Aree protette: il punto su quelle marine a partire dalle Secche di Tor Paterno

Un incontro organizzato a Roma da Marevivo ha costituito l’occasione per riflettere sulla possibilità di migliorare la salvaguardia delle aree marine protette in Italia, a partire dalla preziosa risorsa ambientale rappresentata dalle Secche di Tor Paterno

da in Conservazione ambiente, Impatto ambientale, Parchi Italiani, Primo Piano, Sostenibilità Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    Le aree protette, in particolare quelle marine, a partire dalle Secche di Tor Paterno, costituiscono un importante patrimonio ambientale, che dovrebbe essere sottoposto ad una maggiore attenzione. È questa la conclusione a cui si è arrivati in seguito ad un incontro organizzato da Marevivo a Roma. In modo particolare è stata sottolineata la necessità di considerare le aree marine protette, non come delle zone chiuse da non valicare, ma come un’opportunità di sfruttare, nonostante le poche a risorse a disposizione a livello economico. Un nuovo modo di fare sensibilizzazione ambientale.

    Quella delle aree marine protette può essere vista come una ricchezza. D’altronde non bisogna nemmeno dimenticare che in totale le aree protette in Europa costituiscono il 18% del territorio.

    Una percentuale che va tenuta in considerazione, per comprendere meglio il valore che a queste aree naturali viene attribuito. Le ultime stime in materia di tutela ambientale indicavano che le aree marine protette sono poche, ma ben gestite.

    In realtà si potrebbe ancora migliorare, così almeno fanno notare gli esperti. Ad esempio nel caso delle Secche di Tor Paterno è possibile verificare come la ricchezza dell’ecosistema, dalle piante agli animali marini, necessita di una tutela particolare e accurata, per non correre rischi in termini di danni ambientali, che ci potrebbero privare di un habitat naturale così ricco di risorse naturali da valorizzare al meglio.

    L’importante è puntare sul rispetto della regole, che vuol dire anche rispetto dell’ambiente a vantaggio dell’intera collettività, per un futuro improntato alla sostenibilità ambientale.

    315

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Conservazione ambienteImpatto ambientaleParchi ItalianiPrimo PianoSostenibilità Ambientale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI