Animali: vietato tagliare la coda e le orecchie anche ai cani da caccia

Animali: vietato tagliare la coda e le orecchie anche ai cani da caccia

Il Ministero della Salute ha disposto una ordinanza che impone il divieto ai proprietari di cani di applicare il taglio della coda e delle zampe anche per i cani da caccia

da in Animali, Animali Domestici, Maltrattamento Animali, Primo Piano, Protezione Animali
Ultimo aggiornamento:

    cani caccia

    Ai grandi amanti degli animali farà piacere conoscere questa notizia. D’ora in poi sarà vietato tagliare la coda e le orecchie dei cani, anche quelli da caccia. Qualsiasi intervento che il veterinario non ritenga strettamente necessario ai fini del benessere del cane non potrà essere eseguito, e se così non dovesse essere, il padrone verrà punito dalla legge. Finalmente anche i nostri amici a quattro zampe ne saranno felici.

    Il divieto è incluso in una nuova ordinanza del Ministero della Salute, e riguarda tutti gli animali d’affezione.

    Sono contemplate delle eccezioni, ma queste vengono stabilite unicamente dal veterinario e devono riguardare il singolo animale e non più determinate razze di cani. A rigor di logica non dovremmo vedere più Pitbull o Dobermann dalle espressioni cattive, insomma.

    La nota ministeriale sottolinea che “gli interventi chirurgici destinati a modificare la morfologia di un cane o non finalizzati a scopi curativi in conformità all’articolo 10 della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, ratificata dall’Italia con la Legge 201 del novembre scorso“. La LAV, così come altre associazioni animaliste, naturalmente festeggiano.

    236

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnimaliAnimali DomesticiMaltrattamento AnimaliPrimo PianoProtezione Animali
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI