Animali pericolosi: tutti quelli mortali per l’uomo [FOTO]

Bellissimi, colorati, eleganti e magnifici, sono considerati gli animali più pericolosi per l'uomo: ecco tutti quelli più letali al mondo

da , il

    La natura è meravigliosa e magnifica si sa, ma è anche ricca di animali pericolosi, talmente tanto da esser mortali per l’uomo. Squali, serpenti o insetti, esistono infinite specie straordinariamente bellissime ed eleganti, con colori vivaci e sguardi “insospettabili”, esserini piccoli e graziosi, all’apparenza inoffensivi, ma in grado di essere letali in un battibaleno.

    Se dovessimo rispondere semplicemente alla seguente domanda: qual è l’animale più pericoloso della terra per l’uomo? Squali? Ragni? Serpenti? Considerando che uno squalo uccide in media circa 12 persone all’anno e considerando il maggior numero delle persone che muoiono a causa di un animale, il primo posto spetterebbe alla minuscola zanzara.

    Animali naturalmente killer: dalle zanzare alle formiche

    .

    Sono più di 725 mila le morti umane causate ogni anno dalle zanzare, quelle più temibili sono del genere Anopheles, che trasmettono il plasmodio responsabile della malaria, ma le zanzare possono veicolare anche la febbre gialla la dengue e la temutissima encefalite.

    Tra gli animali che, da secoli, occupano l’immaginario fantastico dell’uomo e sono considerati pericolosi troviamo lo squalo, anzi il Grande Squalo Bianco, dalle zanne affilatissime e seghettate, capace di sentire l’odore di una sola goccia di sangue in un oceano di acqua. L’uomo ne è sempre stato affascinato e non è detto che uno squalo in sua presenza attacchi, ma se decide di farlo, diventa una tremenda macchina di morte.

    Ed i ragni? La più famosa è la Vedova Nera , ma ne esiste un altra specie davvero potentissima: l’ Atrax Robustus, o ragno dalla tela ad imbuto di Sidney, così chiamato perché cattura le sue prede, costruendo una caratteristica tela ad imbuto. E’ illegale allevarlo nel 90% dei paesi di tutto il mondo, così come è vietato esportarlo dall’Australia! Il motivo? E’ l’aracnide più letale in assoluto per l’uomo. Esatto, proprio per l’uomo, più che per le sue prede naturali! Il morso è lungo e doloroso e il suo veleno agisce rapidamente, risultando mortale anche nel giro di 15 minuti.

    E che dire della Rana Freccia o rana dorata, un piccolissimo e coloratissimo anfibio che vive in quella parte della Colombia che si affaccia sull’Oceano Pacifico? Bellissima da guardare, ma guai a toccarla! La tossicità di questa rana è estremamente elevata, e per ammazzare la rana freccia non ha bisogno di fare assolutamente nulla per inoculare la sua potente neurotossina che produce. Non deve mordere e non deve pungere. Deve solo starsene lì e aspettare che qualcuno la tocchi.

    Parlando di animali pericolosi e mortali, si pensa solitamente ad animali grossi e particolarmente aggressivi, mentre a volte è il numero ad ammazzare. Ed è il caso delle formiche killer Siafu, formiche africane, tra gli insetti più mortali al mondo, che possono uccidere oltre un milione di prede al giorno e si muovono in colonie di venti milioni di individui. Quando le formiche assalgono si potrebbe non sentirle, entrano nei vestiti, senza che le persone se ne accorgano.

    Si dice che mordano tutte in una volta, in accordo a un segnale e ciò che le rende particolarmente spaventose è che possono mordere e pungere, anche se non è questo il modo in cui uccidono: le vittime, infatti, muoiono di asfissia.