Animali: parco naturale degli “orsi ballerini” compie 10 anni

Il paradiso degli orsi torturati (ex orsi ballerini) ha da poco compiuto 10 anni

da , il

    animali parco naturale orsi ballerini

    Esiste una sorta di paradiso per gli animali. Quello degli orsi ballerini, è semplicemente il parco naturale di Belitsa (Bulgaria) che si chiama “Dancing Bears Park”. La riserva naturale che ha posto la parola “fine” alle atroci torture cui erano sottoposti questi poveri orsi, costretti a stare in posizione verticale su delle pedane incandescenti e “ballando” letteralmente al suono del violino. Naturalmente stiamo parlando di una danza terribile, dal momento che i poveri animali erano costretti a sollevare i piedi per evitare di ustionarsi. E’ così che sono diventati l’attrattiva dei popoli Balcani.

    Poi qualcosa è cambiato. Vuoi l’evoluzione dei popoli, vuoi la collaborazione di importanti enti animalisti provenienti dall’esterno hanno permesso di mettere una pietra sopra a questa crudele tradizione. L’associazione di protezione animali Vier Pfoten, in collaborazione con la Fondation Brigitte Bardot e con il governo della Bulgaria il 17 novembre 2000 ha dato il via al santuario degli ex orsi costretti alla danza, ribattezzati “orsi ballerini”. Questo parco si trova tra le montagne di Rila, a 1300 metri di altitudine e a circa 180 chilometri a sud della città di Sofia.

    Una vera e propria oasi di pace, tra le alture e la natura, che accoglie in maniera adeguata -essendo come conformazione praticamente uguale all’habitat naturale -gli orsi bruni salvati dalla pratica del ballo. Dopo un’accurata visita veterinaria, gli animali possono accedere alla riserva dove trovano soltanto pozze d’acqua, luoghi di ristoro e persino aree per prendere un pò di sole. Evviva la libertà!