Ambiente: WWF, 2010 anno non ecosostenibile

Ambiente: WWF, 2010 anno non ecosostenibile

Secondo il WWF il 2010 si è caratterizzato per non essere stato un anno ecosostenibile, soprattutto perché mancano adeguate strategie politiche per la salvaguardia dell'ambiente

da in Conservazione ambiente, Primo Piano, Sostenibilità Ambientale, Tutela Ambientale, WWF
Ultimo aggiornamento:

    ambiente wwf 2010 anno non ecosostenibile

    Per ciò che riguarda l’ambiente secondo il WWF il 2010 può essere considerato un anno non ecosostenibile, almeno per quanto concerne la situazione in Italia. Uno dei principali problemi, a detta della nota associazione ambientalista, sarebbe rappresentato dalla mancanza di un’adeguata strategia anche di carattere politico che miri alla messa in atto della sostenibilità ambientale. Tutto ciò non fa altro che andare a svantaggio dell’ambiente, perché non vengono prese le misure necessarie volte alla tutela ambientale. In sostanza si dovrebbe e si potrebbe fare qualcosa in più.

    Non si deve dimenticare inoltre che la notevole crescita urbanistica ha fatto in modo che, soprattutto negli ultimi tempi, si è assistito ad una cementificazione indiscriminata, la quale ha determinato danni ambientali in modo particolare al paesaggio costiero. Altre questioni rilevanti sono quelle che riguardano la crisi dei parchi e il ritardo tutto italiano in tema di politiche energetiche. E mentre alcuni successi sono stati conseguiti, come ad esempio il fatto che L’Aquila è risultata la città italiana più verde, non si deve abbassare la guardia.

    Quello che il WWF mette in evidenza è il fatto che mancano anche le prospettive per il futuro, in modo particolare per ciò che riguarda la conservazione ambientale di competenza dello Stato.

    Gli Italiani hanno ragione quindi a manifestare le loro preoccupazioni sull’ambiente.

    L’essenziale è puntare su un maggiore e più evidente impegno in nome dell’ecosostenibilità, in modo da rimediare al segno non apprezzabile e poco responsabile lasciato dall’anno che è appena finito.

    321

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Conservazione ambientePrimo PianoSostenibilità AmbientaleTutela AmbientaleWWF
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI