Ambiente: “Coop for Kyoto” riduce le emissioni

"Coop for Kyoto"progetto ambientale lanciato da Coop Italia nel 2006, sta dando buonissimi frutti

da , il

    coop ambiente

    Coop for Kyoto” è il progetto lanciato dall’azienda italiana Coop, nel 2006, per la tutela ambientale. Questo piano riguarda i fornitori del marchio Coop che, in forma volontaria, hanno deciso di aderire alle normative sancite dal Protocollo di Kyoto per le riduzioni di emissioni di CO2 e gas serra. Gli stabilimenti coinvolti sono stati inizialmente 99, ai quali poi si sono aggiunti altre 51 imprese nel corso di quest’anno. Ora l’azienda di prodotti di consumo è in grado di dare una stima dei risultati: assolutamente positiva!

    La produzione di merce, nel triennio 2006-2008 è aumentata del 6,8% e anzichè incrementare le emissioni dannose si è riusciti a tagliare 18.000 tonnellate di CO2. Questo grazie agli interventi di risparmio energetico attuati dalle cooperative. Se prima per un kg di prodotto si disperdevano nell’atmosfera 0,218 kg di CO2, lo scorso anno si è arrivati a toccare 0,198 kg (-6,2%).

    Un risultato che fa ben sperare anche per il futuro, come sostiene anche lo stesso Responsabile Qualità di Coop Italia, Maurizio Zucchi. Che però aggiunge: “Ridurre le emissioni è possibile e molte delle aziende fornitrici lo stanno già facendo con risultati significativi. Intervenire è però necessario, perchè si corre il rischio che alcuni vadano invece nella direzione opposta rispetto agli obiettivi di Kyoto. Deve essere valorizzata oltre alla leva ambientale anche quella economica: vi sono molte azioni possibili, già attuate da molte aziende, che oltre a portare ad un beneficio per l’ambiente con la riduzione delle emissioni, generano contemporaneamente un beneficio economico per le imprese“.

    Immagine tratta da:

    greenme.it