Agricoltura biologica: ecco gli standard imposti dalla Comunità Europea

Agricoltura biologica: ecco gli standard imposti dalla Comunità Europea

Voglia di mettere in piedi un bel campo coltivato secondo i criteri dell'agricoltura biologica? Sappiate che ci sono un po' di regole da sapere per ottenere la denominazione "bio"

da in Agricoltura, Agricoltura Biologica, Sviluppo Sostenibile, Tutela Ambientale, Biologico
Ultimo aggiornamento:

    agricoltura biologica standard

    Avete intenzione di darvi all’agricoltura biologica? Ebbene, dovete sapere che la regolamentazione del settore è molto rigorosa. Infatti, esistono degli standard imposti dalla Comunità Europea che permettono di ottenere l’ambita certificazione sinonimo di genuinità e qualità. Vediamo insieme quelle che sono le regole base nell’agricoltura bio.

    Per incominciare, è importante sapere che nell’agricoltura biologica sono bandite le sostanze chimiche di sintesi come ad esempio concimi, diserbanti, anticrittogamici, insetticidi, pesticidi, ecc.). L’assoluto divieto vige anche per gli OGM, acronimo di “organismi geneticamente modificati”. Per proteggere il raccolto si utilizzano metodi antichi ma sempre efficaci: selezione delle sementi (specie più resistenti rispetto ad altre), rotazione delle colture, la piantumazione di siepi, consociazione ed eventualmente l’utilizzo di estratti o animali capaci di intervenire contro i parassiti (come ad esempio alcuni insetti).

    Per rendere più fertile il terreno, l’agricoltura bio impone di utilizzare esclusivamente fertilizzanti naturali (come ad esempio il letame) e fare uso di soveci.

    Raccomandiamo sempre, per evitare di incappare in errori, di fare riferimento al regolamento pubblicato dall’UE. Buona agricoltura!

    227

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AgricolturaAgricoltura BiologicaSviluppo SostenibileTutela AmbientaleBiologico
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI