Acqua potabile: purificare l’acqua con le biciclette

Acqua potabile: purificare l’acqua con le biciclette

Molto interessante ed ecocompatibile il sistema inventato in Giappone per ottenere acqua potabile: energia cinetica ricavata dal pedalare sulle biciclette per pompare acqua fino ai filtri per la purificazione

da in Acqua Potabile, Depuratori Acqua, Impatto ambientale, Inquinamento Ambientale, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    acqua potabile purificare acqua biciclette

    Per ottenere acqua potabile, è possibile purificare l’acqua con le biciclette. Apparentemente sembrerebbe una soluzione un po’ strana, invece si tratta di un sistema che mira alla sostenibilità ambientale, che è stato inventato in Giappone. Il tutto è il frutto della Nippon Basic Company di Tokyo, la quale è riuscita a coniugare mobilità sostenibile e possibilità di ottenere acqua pulita a basso impatto ambientale. D’altronde quale migliore soluzione contro l’inquinamento dell’aria, se non quella di utilizzare la bicicletta? L’innovativo depuratore viene messo in moto proprio dal pedalare.

    Si chiama Cycloclean e in questo modo si può sfruttare una vera e propria forma di energia pulita a sostegno dello sviluppo sostenibile. L’energia ricavata dal pedalare riesce a pompare l’acqua, facendola passare attraverso dei filtri che si trovano nella parte posteriore della bici. In questo modo si ottiene acqua potabile senza rendere più problematica la già complessa questione dell’inquinamento. Già era stata prospettata una soluzione da una pianta per l’acqua potabile per i Paesi poveri.

    L’acqua purificata ottenuta mediante l’impiego delle biciclette sarebbe una soluzione proprio per quei Paesi in cui è difficile trovare facilmente l’acqua pulita. Infatti l’idea inizialmente era nata per soddisfare le esigenze di enti locali disagiati, ma poi il prezzo dell’invenzione è stato abbassato in vista dell’espansione sul mercato di Paesi come il Bangladesh, la Cambogia e la Cina.

    È da ricordare che l’inquinamento dei fiumi è un fenomeno che riguarda 26 corsi d’acqua su 30. Di certo il depuratore con la bicicletta non risolverà il problema, ma può essere un inizio. Se per ciò che concerne i depuratori d’acqua non sappiamo quale scegliere per risparmiare, questa originale idea può fare al caso nostro. Basta solo pedalare!

    377

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Acqua PotabileDepuratori AcquaImpatto ambientaleInquinamento AmbientalePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI