8 modi di pulire casa in modo naturale

E' proprio necessario ricorrere ai detersivi tradizionali per pulire casa? Eppure, un tempo, olio di gomito e i rimedi della nonna bastavano a noi e all'ambiente. Vediamo insieme come fare le pulizie di casa in modo ecologico e naturale.

da , il

    Esistono rimedi per pulire casa in modo naturale? La risposta è si, grazie agli intramontabili e sempre efficaci rimedi della nonna: limone, aceto, bicarbonato e sale, ingredienti semplici, con i quali è possibile ottenere tutto ciò che serve per la pulizia della vostra abitazione, in modo ecologico e naturale, senza usare agenti chimici dannosi per la vostra pelle e per l’ambiente.

    Le alternative naturali dunque esistono e se siete propensi verso un modo di vivere green, allora seguiteci e vi mostreremo come pulire casa senza i soliti detersivi invasivi a cui siamo abituati.

    Pavimenti e superfici

    Acqua, un pugno di sale grosso e qualche cucchiaio di aceto: l’aceto è uno sgrassante naturale, mentre il sale, soprattutto per le pulizie in cucina, è davvero prodigioso. La sua composizione è tale che è possibile scrostare superfici senza danneggiarle, pulire senza agenti chimici e, infine, eliminare i batteri in modo naturale. Mai usare questa soluzione per marmo o parquet di tipo oliato, per i quali basta un semplice panno in microfibra inumidito. In spray, la mistura può essere usata per i piani in acciaio della cucina, per il forno, per il frigo ed è utile per igienizzare, pulire ed eliminare i cattivi odori.

    I piatti a mano

    I piatti, per essere puliti, hanno bisogno di sgrassatori efficaci, ma prima di tutto occorre dare una passata con i tovaglioli di carta, eliminando così l’unto in eccesso, poi si possono pretrattare con acqua calda e bicarbonato. Riempite il lavello con acqua calda e aggiungete, se vi avanza, il limone, ottimo per sgrassare ed eliminare gli odori. Un segreto: se usate acqua di scolatura ancora bollente di riso o pasta, l’amido, di cui è ricca, eliminerà, in un battibaleno, l’unto dei piatti.

    In bagno

    Il bagno è il luogo in cui la lotta contro germi e batteri si fa dura, quindi occorre rimboccarsi le maniche e procedere ad una pulizia di fondo.

    Bicarbonato ed aceto bianco sono i migliori alleati, miscelati ovviamente con acqua calda a meno che non abbiate una vasca in resina, in cui sarebbe meglio evitare questi miscugli. L’aceto è il più grande nemico del calcare, basta una passata di spugna e un semplice risciacquo per far brillare i vostri rubinetti.

    Vetri e specchi

    Se vetri e specchi non sono eccessivamente sporchi, basta un po’ di acqua ed un panno in microfibra per farli tornare pulitissimi, altrimenti si procede con fogli di carta di giornale appallottolati e acqua. Si passa un spugna di acqua e con i giornali si strofina, si asciuga ed i vetri diventano limpidi e pulitissimi. E’ possibile anche usare una miscela in spray di acqua e aceto o limone oppure basta sciogliere un cucchiaio di sapone liquido ecologico in un litro di acqua.

    Rimedi antimuffa

    La muffa è un fungo che si manifesta ovunque ci sia un tasso di umidità elevato, quindi su mattonelle, soffitti, superfici dei muri, mobili, tappeti, bordi delle finestre. Un rimedio naturale, oltre alla ventilazione degli ambienti, è un detersivo fai da te a base di bicarbonato e sale. Bastano 2 cucchiai di bicarbonato e 2 cucchiai di sale sciolti in 700 ml di acqua, versate in uno spruzzino, poi aggiungete 2 cucchiai di acqua ossigenata da 40 volumi e miscelate. Agitate la soluzione prima dell’uso.

    Come pulire i mobili

    Dobbiamo distinguere quelli in formica o laminato, tipici di cucina e bagno, da quelli in legno. Per i primi basta un panno in microfibra inumidito, evitate il sapone di Marsiglia che tende ad opacizzare le superfici, mentre invece sono efficaci acqua e aceto. Per i mobili in legno, invece dopo aver spolverato potete lucidarli usando olio di lino, olio di noce per quelli scuri, oppure un’emulsione ottenuta usando limone e olio di oliva. Si distribuisce il prodotto su una pezza in piccole quantità e si lucida energicamente.

    Disinfettante fai da te al limone

    Grazie alla sua acidità e alle sue proprietà sgrassanti, il limone è ottimo come sostituto della candeggina per disinfettare gli ambienti. Una soluzione di acqua e limone disinfetta e dona un profumo piacevole anche quando gli odori sembrano ostinati. Fate bollire alcune fette di limone e qualche seme di garofano in un pentolino con dell’acqua e il vapore renderà l’aria della vostra stanza più sana e più profumata.

    Per il bucato

    A mano o in lavatrice il bicarbonato di sodio, grazie alla sua consistenza polverosa, ha anche una funzione abrasiva in grado di far sparire le macchie più difficili e non solo. Usato in lavatrice, contrasta la formazione di calcare: basta aggiungere ad ogni lavaggio un cucchiaio di bicarbonato nella vaschetta. Per un bucato morbidissimo, versate un cucchiaio nella vaschetta oppure a mano direttamente nell’acqua di ammollo. Non usare né su lana, né su seta.