7 regali di Natale da non fare a chi ama la natura

7 regali di Natale da non fare a chi ama la natura
da in Eco Natale, Protezione Animali, Sostenibilità Ambientale, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento: Venerdì 19/12/2014 15:31

    regali di natale da non fare Quali sono i regali di Natale da non fare a chi ama la natura? Ci sarebbero delle cose completamente da evitare, se vogliamo fare un bel regalo a un nostro amico ambientalista. Non sempre tutto va bene e la nostra scelta non deve ricadere sulla prima opzione che ci si presenta davanti. Bisogna stare molto attenti, perché il tema dell’ecosostenibilità rappresenta davvero una questione molto delicata. Se anche in occasione delle feste vogliamo rispettare l’ambiente e chi lo ama, provvediamo a fare una scelta consapevole. Vediamo alcune idee, che non farebbero per niente piacere ad un’anima green.

    bracciali avorio L’avorio intagliato può essere sia di elefante che di rinoceronte. Per la ricerca di questo materiale si commettono vere e proprie stragi di animali. Si calcola che soltanto nel 2013 sono stati uccisi tra i 22.000 e i 25.000 elefanti, per ricavare la materia prima, con la quale costruire bracciali o statuine.

    sciarpa lana shahtoosh La lana shahtoosh è considerata molto pregiata. Ma anche ricevere una sciarpa o un maglione fatti con questo tipo di lana può essere sgradevole a chi tiene alla sostenibilità ambientale. La lana shahtoosh è infatti ricavata dal mantello dell’antilope tibetana, una specie in via d’estinzione.

    cibi km zero Un bel cesto di frutta o di altri cibi sarebbe l’ideale da regalare a Natale. L’importante è, però, che questi alimenti siano rigorosamente a chilometro zero, di stagione e, come consiglia la Lav, naturalmente vegetariani.

    giocattoli di plastica I regali per i bambini costituiscono una gioia. Tuttavia bisogna evitare assolutamente i giocattoli di plastica, perché sono fatti con un materiale non biodegradabile. Meglio, invece, quelli di legno certificato da foreste sostenibili.

    omaggi floreali Non sono da escludere completamente gli omaggi floreali, l’importante è scegliere in modo giusto. Ricordiamoci che ci sono alcune piante protette, come le orchidee, l’aloe, le euforbie e il ginseng americano.

    lucine intermittenti Le luci intermittenti a incandescenza, che vengono poste sull’albero di Natale o attorno al presepe, andrebbero evitate in nome del risparmio energetico. E’ meglio non regalare questo tipo di luci, ma preferire, rispetto a quelle vecchie, quelle con i led. D’altronde per fare atmosfera bastano anche delle semplici candele. Non per forza la casa deve usufruire della vivacità delle luci intermittenti. Con le candele, se si spegne la luce, si può risparmiare elettricità. E’ bene che siano candele ecologiche, esistono anche quelle di soia, vegetali al 100%. In questo modo, risparmiando elettricità, possiamo evitare di immettere altra CO2 nell’atmosfera.

    borsa leopardo Vanno evitate tutte quelle borse, per la realizzazione delle quali si devono uccidere degli animali. No anche a cappotti di irbis, tigre, leone, puma o ghepardo. Sia per le borse che per i cappotti, meglio rivolgersi a stoffe realizzate con fibre naturali.

    755

    PIÙ POPOLARI