40 luoghi da vedere prima di morire [FOTO]

40 luoghi da vedere prima di morire [FOTO]

Ci sono dei luoghi da vedere prima di morire, dalle Cinque Terre all’isola di Stromboli, dal Grand Canyon alle cascate del Niagara

da in Parchi Naturali, Riserve naturali, Turismo Sostenibile, Tutela Ambientale
Ultimo aggiornamento:

    40 luoghi da vedere prima di morire: vogliamo proporvi una carrellata di posti veramente splendidi, dominati dalla natura, di cui potete vedere anche le foto. Si tratta di posti in giro per il mondo che non possono assolutamente essere persi per la loro bellezza e per la loro armonia con gli ambienti naturali, all’interno dei quali sono inseriti. Se vi va di fare un viaggetto, provate pure a prenderli come meta di destinazione.

    Salar de Uyuni è un grandissimo deserto di sale situato in Bolivia. Da molti è stato definito come il più grande specchio del mondo, perché è proprio questo l’effetto che si ottiene durante la stagione delle piogge. Gli esperti affermano che questo deserto contenga almeno 10 miliardi di tonnellate di sale ed è formato da circa 11 strati, il cui spessore varia dai 2 ai 10 metri. Circa 40.000 anni fa faceva parte di un gigantesco lago preistorico, che poi si è prosciugato. Sulla superficie salata ci sono dei buchi, dai quali esce l’acqua. Costituisce davvero un’importanza attrazione turistica, anche perché è il luogo di riproduzione di tre specie di fenicotteri dell’America meridionale.

    Le montagne di Tianzi si trovano in Cina e costituiscono davvero uno spettacolo della natura. Sono formate da molti pinnacoli, che si ergono verso l’alto, fin quasi a toccare il cielo. L’effetto scenico è davvero unico. Queste montagne fanno parte di una riserva naturale, in cui il picco più alto arriva a 1.262 metri d’altitudine.

    Il panorama che si può godere da questi pinnacoli è davvero sorprendente e varia in base alle stagioni. Le piogge sono frequenti e spesso ci sono giornate di nebbia, che fanno apparire il paesaggio sottostante come una sorta di “mare di nuvole”.

    Il Grand Canyon è formato da una gola creata dal fiume Colorado nell’Arizona settentrionale. Costituisce un paesaggio molto suggestivo, che si estende per 446 chilometri circa ed è profondo fino a 1.600 metri. Per la maggior parte questo luogo è incluso nel parco nazionale del Grand Canyon, che è stato uno dei primi parchi nazionali degli Stati Uniti. Questa gola si è formata grazie all’azione del Colorado e dei suoi affluenti, che hanno eroso i vari strati di sedimenti.

    Questo luogo si trova nelle Maldive ed è davvero spettacolare. Non a caso è stato definito un “mare di stelle”, per la presenza di un fenomeno luminoso molto particolare. L’effetto così sorprendente, che porta le acque del mare ad essere cosparse di brillantini, visibili nelle sere e nelle notti, è dovuto alla presenza di microrganismi che sono caratteristici di questo luogo.

    Le cascate del Niagara sono situate nel Nord Est dell’America, in una zona a cavallo tra Stati Uniti e Canada. Per la loro vastità sono particolarmente famose. Costituiscono uno scenario davvero incredibile, soprattutto per l’imponente portata d’acqua. Una grande notorietà fu data a questo luogo dal film “Niagara”, che è stato girato proprio in corrispondenza di queste cascate nel 1953.

    Guarda anche:

    Parchi naturali più belli del mondo: le bellezze della Terra [FOTO]
    Parchi italiani: i dieci più belli della penisola
    Percorsi naturalistici in Sicilia: itinerari estivi immersi nel verde [FOTO]
    Percorsi naturalistici in Trentino Alto Adige [FOTO]

    643

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Parchi NaturaliRiserve naturaliTurismo SostenibileTutela Ambientale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI