10 posizioni dello yoga per il tuo benessere

10 posizioni dello yoga per il tuo benessere, le migliori per principianti e non.

da , il

    10 posizioni dello yoga per il tuo benessere. Lo Yoga non necessita certo di presentazioni essendo oramai una pratica diffusa anche alle nostre latitudini. Sono molti gli occidentali che lo praticano regolarmente seguendo scuole differenti a seconda delle esigenze e preferenze individuali. Ma a dispetto delle diverse pratiche il suo scopo rimane pressoché inalterato, ovvero elevarci spiritualmente beneficiandone nella vita di tutti i giorni attraverso un atteggiamento più in sintonia con le (autentiche) esigenze personali e cosmiche. Esistono molteplici posizioni, che variano a seconda delle diverse interpretazioni, noi ve ne illustriamo 10, adatte a un pubblico eterogeneo.

    Savasana

    E’ la cosiddetta posizione del cadavere, per praticarla stenditi supino con le braccia allineate lungo il corpo e i palmi delle mani proiettati in alto. Le gambe dovranno essere un po’ aperte e i piedi rivolti verso l’esterno. Rilassa la testa.

    Guarda i benefici e le controindicazioni dello yoga

    Padmasana

    E’ la posizione del loto, utile per favorire la concentrazione, essa prevede gambe incrociate sul pavimento e piedi sulle cosce. I palmi delle mani andranno rivolti in alto, le braccia dovranno essere tese mentre le mani andranno appoggiate sulle ginocchia. Indici e pollici dovranno incontrarsi.

    Vrksana

    La classica posizione dell’albero favorisce l’equilibrio psicofisico e si realizza posizionandosi in piedi con una gamba a terra e l’altra piegata mentre il piede dovrà appoggiare sulla coscia sopra il ginocchio dell’altra gamba. Le mani dovranno essere unite sopra il capo e le braccia rivolte verso il cielo.

    Utthita Trikonasana

    Questa è la posizione del triangolo, utile per tonificare i muscoli, va praticata in piedi. Il piede destro dovrà andare in avanti, quello sinistro indietro, in posizione perpendicolare rispetto al primo. Sulla tibia della gamba destra dovrai appoggiare la mano destra e la mano sinistra andrà rivolta verso l’alto tenendo le dita chiuse. Dovrai girarti di profilo guardando la mano proiettata verso l’alto.

    Posizione del pilastro

    Per favorire la circolazione niente di meglio di questa posizione yoga supina: stenditi sul pavimento e piega le gambe schiacciando il tratto lombare a terra. I piedi dovranno essere aderenti al suolo. Solleva il braccio destro inspirando e la gamba, muovi le dita del piede, ruota la caviglia e ruota le dita della mano. Respira ed espira, quindi ripeti.

    Paschimottanasana

    La posizione dello stiramento superiore concilia la tranquillità e va eseguita seduti a terra con le gambe distese in avanti, l’una parallela all’altra. Le braccia vanno alzate, quindi si dovrà scendere con il volto verso le gambe, evitando di incurvare la schiena. Ora dovrai afferrare i piedi con le mani e fermarti per qualche secondo in questa posizione.

    Posizione della tigre

    Carponi con le braccia aperte come le spalle e le cosce aperte come il bacino, inspira ruotando il bacino e inarcando leggermente la schiena, quindi allunga testa e collo verso l’alto. Porta il coccige verso il basso ed espira, stringi i glutei.

    Scopri come curare l’ansia in modo naturale

    Marichyasana

    La posizione del saggio Marichy è un toccasana per gli organi addominali. Stenditi sul pavimento, distendi la gamba sinistra e il piede, poi piega la gamba destra tenendo il piede piatto. Tendi il braccio destro verso la schiena appoggiando le dita sul pavimento. Mantieni il busto in torsione verso destra e appoggia il braccio sinistro sul ginocchio destro.

    Urdhva Dhanurasana

    Se necessiti di un po’ di stretching la posizione che fa per te è quella dell’arco: stenditi supina tenendo le braccia lungo i fianchi e i palmi delle mani sul pavimento. Piega le gambe, avvicina i piedi alle natiche, solleva quindi il bacino senza spostare le spalle, che dovranno rimanere sul pavimento. Inarca la schiena avvicinando progressivamente le spalle.

    Matsyasana

    Un’altra posizione classica dello Yoga è quella del pesce, benefica per le vie respiratorie. In questo caso dovrai stenderti supina tenendo le braccia lungo il corpo mentre i palmi delle mani dovranno restare sul pavimento. La gabbia toracica andrà alzata mantenendo il cranio e gli avambracci sul pavimento.