10 brutte abitudini legate alla colazione

10 brutte abitudini legate alla colazione
da in Alimentazione Sana, Educazione Alimentare
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18/02/2015 19:03

    cattive abitudini colazione

    Quali sono le brutte abitudini legate alla colazione? La colazione è il pasto principale della giornata, quello che ci offre la forza necessaria per partire, il carburante necessario che ci permette di far fronte a i ritmi estenuanti della quotidianità. Un concetto questo, ribadito costantemente da medici e nutrizionisti, secondo i quali la colazione dovrebbe apportare almeno il 20% delle calorie giornaliere, ma che sembra essere per molti un banale luogo comune. La colazione è il primo pasto della giornata, che interviene dopo otto ore di digiuno notturno, dunque serve a riequilibrare le riserve energetiche dell’organismo. Un vero e proprio appuntamento con la salute che in tanti si ostinano a seguire con regimi dietetici scorretti o addirittura a saltare. Costanti evidenze scientifiche dimostrano l’importanza, per il mantenimento della salute e del benessere, di una prima colazione qualitativamente e quantitativamente bilanciata. Ma quali sono queste cattive abitudini? Ne siamo consapevoli? Noi ne abbiamo elencato 10!

    saltare la colazione

    E’ l’abitudine peggiore, quella che con l’andar del tempo può causare reali problemi. Una ricerca, targata Umea University, in Svezia, e pubblicata sul giornale scientifico “Public Health Nutrition“ ha dimostrato un legame tra l’insorgenza della sindrome metabolica riscontrata negli adulti e il tipo di colazione che essi seguivano da bambini: spesso nessuna o molto povera. La sindrome metabolica provoca aumento di peso ed elevati livelli di zucchero nel sangue in età matura.

    mangiare velocemente

    Avete mai visto persone che mangiano e guidano contemporaneamente? Il problema è che il cibo consumato in fretta non viene masticato completamente, tanto meno viene correttamente digerito e finisce per causare aumento di peso e mal di stomaco. Dedicate almeno 15 minuti alla vostra colazione: se occorre, organizzate il vostro pasto principale la sera prima, ma evitate di mangiare mentre vi vestite o state per uscire.

    colazione al bar

    La tendenza a far colazione fuori con gli amici o con la famiglia, magari in piedi e velocemente, negli ultimi anni è aumentata. La colazione a casa, tutti seduti attorno ad un tavolo, sembra non faccia più parte della cultura moderna. Fretta, distrazione e ritmi estenuanti che viviamo quotidianamente hanno la meglio. Il problema non è la colazione al bar, ma il cibo che scegliamo: preferite cibi sani come frutta, succhi e frullati ed evitate prodotti confezionati.

    cibo spazzatura

    Sicuramente merendine e prodotti alimentari confezionati sono pronti e più veloci e …“meglio di niente”. L’ideale è però andare al supermercato con ben chiaro in mente gli alimenti con cui volete nutrirvi al mattino, ricordando che sono quelli che dovranno fornirvi la giusta energia per affrontare la prima parte della giornata. Al posto di brioche e merendine molto meglio yogurt di soia, frutta, pane integrale, marmellata bio, una fettina di crostata fatta in casa, avena e cereali integrali.

    distrazioni a colazione

    Da soli o in compagnia, soprattutto fra adolescenti, si è instaurata la pessima abitudine di mangiare e contemporaneamente distrarsi per le motivazioni più varie: leggere mail, comunicare su chat, guardare le notifiche dei social network, mandare messaggi con il cellulare o anche leggere il giornale e accendere la TV. Tutte queste distrazioni vi allontanano da ciò che state facendo in quel momento e, senza rendervene conto, mangiate più del necessario, ingurgitando qualsiasi cosa.

    Colazione varia

    Mangereste sempre lo stessa pietanza a pranzo ogni giorno? Perché farlo a colazione? Rendere goloso e vario l’appuntamento con la salute al mattino ci rende anche più allegri. Non bastano un caffè ed un frutto! Se un giorno, oltre al caffè, fate colazione con fiocchi di avena, yogurt e semi olesi, il giorno dopo un frutto, tè verde e una fetta di torta fatta in casa, il giorno dopo ancora, latte di soia, una fettina di pane con marmellata ed un succo di frutta.

    idratazione

    Abbiamo tutto per una buona colazione: cereali e biscotti integrali, torta fatta in casa, latte e yogurt di soia, frutta, perfino i semi oleosi tanto ricchi di acidi grassi essenziali… Manca ancora qualcosa! L’idratazione! Al risveglio, il nostro corpo è senza cibo e senza acqua da almeno otto ore: caffè o tè vanno più che bene ma non sono molto idratanti. Una buona abitudine è quella di iniziare la giornata con un bicchiere d’ acqua o una tisana.

    FD005285

    Alcuni prodotti in commercio portano in bella mostra etichette fuorvianti come “naturale”, “ senza grassi”, “senza zuccheri”, ma se anche questo corrispondesse a verità, non basta a definirli sani. I cibi confezionati hanno ben poco di naturale anche se vengono pubblicizzati come tali: conservanti, additivi, dolcificanti industriali e ingredienti artificiali rendono la definizione di “alimento naturale” completamente vuota. Leggete bene le etichette!

    zuccheri semplici

    La colazione è forse l’unico pasto in cui l’introduzione degli zuccheri semplici è opportuna e fortemente consigliata. Dopo 8 ore di digiuno, il livello di glicemia è basso mentre il livello del cortisolo è alto. Ipoglicemia e ipercortisolismo, però, favoriscono l’utilizzo delle proteine a scopo energetico, questo comporta meno proteine nei muscoli e ciò si traduce in un calo del metabolismo corporeo. Occorrono zuccheri semplici per carburare in fretta e quelli complessi per il resto della giornata. Ovvio, non esagerate!

    fare colazione troppo tardi

    Troppo tardi significa molte ore dopo che ci si è svegliati. Gli esperti suggeriscono di fare colazione con calma entro un’ora dal risveglio. Trascorso questo tempo il corpo reagisce aumentando il senso di fame, mantenendo lento il metabolismo e preparandosi ad accumulare grassi per rispondere all’allerta “carestia” lanciato dal corpo. Bevete un bicchiere di acqua e mangiate una manciata di mandorle o noci per bloccare o diminuire lo stato di allerta.

    1315

    PIÙ POPOLARI