10 benefici della curcuma e 5 ricette

10 benefici della curcuma e 5 ricette
da in Alimentazione Sana, Cucina Naturale, Ricette Vegan, Ricette vegan autunnali, Ricette vegetariane, Vivere green
Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:14

    curcuma ricette proprieta pianta autunnale

    Conoscete tutti i benefici della curcuma? Si tratta di una spezia ricavata da una pianta erbacea tipica dell’Asia, che si può usare anche per preparare ottime ricette. La curcuma ha delle proprietà benefiche da non sottovalutare, visto che è antinfiammatoria, antisettica e antibatterica ed anche un grande potere nutritivo. La curcumina è il principale ingrediente attivo nella curcuma, ma il suo contenuto non è molto elevato. La maggior parte degli studi scientifici su questa spezia utilizzano estratti di curcuma che contengono principalmente curcumina, ma con dosaggi di solito superiori a 1 grammo al giorno. Sarebbe molto difficile raggiungere questi livelli usando solo la curcuma nei vostri alimenti: occorrerebbe consumare un estratto che ne contenga quantità significative. Inoltre, la curcumina viene scarsamente assorbita dall’organismo, ma per ovviare a questo problema basta assumerla con pepe nero, oppure con olio dal momento che è liposolubile. Scopriamo 10 benefici della curcuma e 5 ricette per goderne appieno!

    Benefici 1

    Nel trattamento delle infiammazioni, viene utilizzata già da millenni nella medicina ayurvedica: alcuni studi hanno dimostrato che la curcumina è una molecola altamente pleiotropica in grado di interagire con numerosi bersagli molecolari coinvolti nel processo infiammatorio. Per via orale si è dimostrata pari al fenilbutazone e al cortisone nei modelli acuti, in altri casi addirittura più efficace dell’ibuprofene.

    benefici 2

    Alcuni studi hanno dimostrato che la curcumina può rivelarsi un efficace rimedio preventivo nei confronti dell’insorgenza di alcuni tumori, come quello al colon, ai polmoni, al fegato, alla bocca. Ci sono diverse forme di cancro, alcune delle quali reagiscono allo stesso modo in presenza della curcumina. I ricercatori hanno studiato la curcumina come spezia utile nel trattamento del cancro: può influenzare la crescita del cancro, lo sviluppo e la diffusione a livello molecolare. Gli studi hanno dimostrato che può ridurre le metastasi, oltre a contribuire alla morte delle cellule tumorali.

    benefici 3

    Il danno ossidativo è ritenuto essere uno dei meccanismi alla base dell’invecchiamento e di molte malattie. Si tratta di radicali liberi , molecole altamente reattive con elettroni spaiati, che tendono a reagire con sostanze organiche importanti, come acidi grassi, proteine o DNA. Secondo alcuni studi, la curcumina sembra essere un potente antiossidante in grado di neutralizzare i radicali liberi grazie alla sua struttura chimica. Non solo! Sembra infatti che la curcumina aumenti anche l’attività degli enzimi antiossidanti del nostro corpo.

    Curcuma ayurveda

    La spezia ha anche proprietà cicatrizzanti. In India, infatti, viene applicato il rizoma di curcuma per curare le ferite, le scottature, le punture di insetti e le malattie della pelle con risultati notevoli.

    Potere nutritivo

    Da non trascurare è il suo potere nutritivo, visto che sono molti gli elementi di cui si compone: potassio, vitamina C e amido. Oltre a questi, troviamo anche gli oli eterici, che riescono a stimolare l’appetito; quelli amari, anch’essi presenti, riescono a stimolare la formazione di enzimi digestivi. Viene usata anche come trattamento di bellezza, proprio per il suo potere antiossidante.

    beneficio 6

    L’artrite è una infiammazione delle articolazioni, che colpisce maggiormente i paesi occidentali. Sono stati condotte diverse ricerche, che dimostrano quanto possa essere efficace anche in questo caso. In uno studio su pazienti con artrite reumatoide, la curcumina è stata più potente di un farmaco anti-infiammatorio. Molti altri studi hanno esaminato gli effetti della curcumina sull’artrite e hanno notato netti miglioramenti.

    beneficio 7

    Il morbo di Alzheimer è una delle malattie neurodegenerative più diffuse al mondo ed è una delle principali cause di demenza; purtroppo, ancora oggi, non vi è cura. Ci sono, però, buone notizie all’orizzonte, perché la curcumina ha dimostrato di riuscire ad attraversare la barriera emato-encefalica. Inoltre, hanno scoperto che la curcumina può aiutare il sistema immunitario a “ripulire” il cervello dal beta amiloide, il principale costituente delle placche trovate nell’ Alzheimer.

    beneficio 5

    Le malattie cardiache sono una delle cause di morte più diffuse al mondo: le malattie al cuore sono estremamente complicate e sono generate da tantissime cause. La curcumina può essere di aiuto anche in questo caso, invertendo molte fasi del processo che conduce ad una malattia cardiaca. Le ricerche hanno dimostrato che la curcumina migliora la funzione dell’endotelio, che è il rivestimento dei vasi sanguigni.

    benefici 4

    La curcuma può essere paragonata a tutti gli effetti ad un antidepressivo come il prozac, con effetti collaterali quasi inesistenti. Un lavoro, svolto su 60 pazienti, divisi in tre gruppi, ha dimostrato che la curcumina è stata efficace quanto il Prozac per alleviare i sintomi della depressione. Il gruppo trattato con entrambe le sostanze ha invece mostrato un effetto ancora più intenso, come se le due sostanze agissero attraverso due sistemi differenti, determinando, con la loro interazione, un effetto sinergico positivo.

    Diabete tipo 2

    Di studi sulla curcuma nella prevenzione contro il diabete ne sono stati fatti tantissimi e tutti con risultati interessanti. Nel 2012 uno studio, all’Harbin Medical University e il Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha scoperto come, somministrando 300 mg di curcuminoidi al giorno per tre mesi, alle persone con diabete di tipo II, si siano abbassati drasticamente i loro livelli di glucosio nel sangue, così come i loro livelli di emoglobina A1c e acidi grassi liberi.

    patate e zucchine 1

    Ingredienti: patate 250 grammi, 3 zucchine, 1 cipolla piccola, curcuma, a seconda del vostro gusto, olio extra vergine e peperoncino qb. Tagliate le patate e le zucchine a pezzetti piccoli, salate e lasciate riposare per qualche secondo. Nel frattempo, in una padella, fate rosolare il peperoncino e la cipolla tagliata finemente, poi versate le patate e le zucchine e aggiungete un po’ d’acqua. Non appena cotte, spegnete il fuoco e versate la curcuma e mescolate. Servite ancora calde!

    Cavolo e patate

    Ingredienti: mezzo cavolo bianco, 250 gr di patate, scalogno, curcuma, cumino e coriandolo qb, olio di oliva qb.Tagliate patate e cavolo a pezzettoni, nel frattempo fate rosolare lo scalogno in padella con un filo di olio di oliva: Versate il cavolo e le patate, aggiungete un po’ d’acqua e fate cuocere a fuoco medio coprendo il tutto con un coperchio. A fine cottura, versate le spezie, mescolate e spegnete il fuoco. Questa è la ricetta ideale per chi non ama molto il cavolo bianco e non può beneficiare delle sue mille virtù benefiche.

    riso e zucchini

    Ingredienti: 200 grammi di riso basmati, 4 bicchieri d’acqua, 4 zucchine, prezzemolo, cipolla, curcuma qb, sale, olio e pepe nero. Tagliamo la cipolla a fettine, riduciamo a cubetti le zucchine e versiamo il tutto in una padella con un filo d’olio d’oliva. All’inizio lasciamo ammorbidire con un po’ d’acqua, poi mescoliamo gli ingredienti e saltiamo per 15 minuti a fuoco basso. Facciamo bollire e cuocere a parte il riso e aggiungiamo la curcuma: la quantità va decisa in base alle nostre preferenze. Uniamo anche le zucchine con il prezzemolo. Passiamo tutto al fuoco e condiamo con sale e pepe.

    Olio alla curcuma

    Si può fare anche l’olio a base di questa spezia utilissima, che si può usare al posto di quello di oliva. Ci servono: 500 ml di olio extravergine di oliva e 3 cucchiai di curcuma. Mettiamo l’olio in un barattolo di vetro, che sia dotato di un coperchio ermetico. Aggiungiamo la curcuma, mescolando. Chiudiamo e lasciamo macerare per una settimana, avendo cura di agitare il barattolo una volta al giorno. Trascorso il tempo necessario, travasiamo l’amalgama in una bottiglia, lasciando la curcuma, che nel frattempo si è depositata sul fondo.

    frullato curcuma

    La curcuma può essere utilizzata anche come componente di un frullato detox. Per questo ci servono: 1 banana, 1 tazza di succo d’arancia, 1 cucchiaio di olio di cocco, mezzo cucchiaino di curcuma, un quarto di latte di cocco, mezza tazza d’acqua, mezza tazza di mango a cubetti, dello zenzero fresco. Frulliamo tutti gli ingredienti, compresa la curcuma. Lasciamo da parte soltanto il latte di cocco e l’acqua, che vanno aggiunti quando il tutto sarà ridotto in polvere. A questo punto frulliamo ancora una volta.

    1969

    PIÙ POPOLARI