10 alimenti che fluidificano il sangue: gli alleati naturali [FOTO]

10 alimenti che fluidificano il sangue: gli alleati naturali [FOTO]
da in Alimentazione Sana
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22/07/2015 10:35

    Quali sono i 10 alimenti che fluidificano il sangue? Ci sono dei veri e propri alleati naturali che aiutano a farci stare meglio, grazie alle loro proprietà benefiche. Un’alimentazione sana è un ottimo rimedio contro i problemi legati alla circolazione del sangue e alla formazione di coaguli. Anche se giocano un ruolo fondamentale la genetica e le condizioni di salute in generale, è importante prevenire lo sviluppo di coaguli di sangue, con alcuni cibi che si dimostrano delle ottime soluzioni, sia per chi ha avuto problemi di questo genere, sia per chi non li ha mai avuti.

    noci

    Uno studio spagnolo, pubblicato su Archives of Internal Medicine, ha dimostrato che le noci e la frutta secca in generale riescono ad effettuare un’importante opera di prevenzione per l’insorgenza di ictus e di infarto. Si tratta di un alimento molto importante per la salute del cuore, dal momento che riesce a contenere il livello dei grassi che circolano nel sangue e il colesterolo.

    mele

    Le mele contengono un glicoside flavonoico molto importante, la rutina. Si tratta di una sostanza che ha la capacità di intervenire sugli enzimi che vengono rilasciati nel momento in cui il sangue si coagula all’interno dei vasi sanguigni. Mangiare mele aiuta, quindi, ad impedire l’accumulo di piastrine e la produzione di fibrina, la proteina coinvolta proprio nella coagulazione. Per questo motivo le mele non dovrebbero mai mancare nella nostra alimentazione.

    natto

    Si tratta di un cibo a base di soia che appartiene alla tradizione giapponese. Riesce ad apportare molti benefici al nostro organismo. Contiene, infatti, un enzima denominato nattokinase, che è capace di sciogliere i coaguli di sangue e di ridurne la formazione. Questo enzima agisce proprio sulla fibrina, responsabile della coagulazione. Per una corretta circolazione del sangue è importante anche l’apporto di vitamina K2, che aiuta anche a mantenere in salute le ossa.

    aglio

    L’aglio contiene l’ajoene e l’adenosina, due sostanze che possono ostacolare il trombossano, un composto capace di favorire l’aggregazione delle piastrine. Per questo motivo mangiare l’aglio fa bene, anche per quanto riguarda la corretta circolazione sanguigna. Questo alimento non dovrebbe mancare all’interno della nostra dieta.

    cipolle

    Anche le cipolle, come l’aglio, contengono l’adenosina, la sostanza che è capace di ostacolare il trombossano. Allo stesso modo dell’aspirina, viene impedita la sua formazione e in questo modo si riduce l’aggregazione delle piastrine. Inoltre le cipolle, facili da coltivare nell’orto, sono capaci di evitare la presenza di lipidi nel sangue, un altro motivo della formazione di coaguli. Le cipolle hanno anche una funzione antisettica e riescono a migliorare la digestione. Inoltre riescono a far abbassare il livello di glucosio nel sangue.

    pomodoro

    I ricercatori del Rowett Institute di Aberdeen, in Scozia, hanno creato un estratto dai semi di pomodoro, capace di migliorare la fluidità del sangue. I semi del pomodoro costituiscono una vera e propria alternativa all’aspirina. Riescono, infatti, ad evitare la formazione di trombi e di coaguli e ad agire senza effetti collaterali, presenti nelle terapie tradizionali. Secondo i test effettuati dagli studiosi, il sangue trattato con questo gel anti-coagulo si fluidifica in 3 ore e i risultati possono avere anche una durata di 18 ore.

    Scopri come coltivare i pomodori nell’orto

    peperoncino

    Grazie alla capsaicina contenuta nel peperoncino, questo alimento è capace di stimolare la circolazione del sangue. Questo cibo scioglie i coaguli e agisce in maniera particolare sulla circolazione periferica. E’ fondamentale il suo effetto nella regolarizzazione della circolazione e inoltre riesce ad apportare benefici anche nel caso di infiammazioni.

    lamponi

    I lamponi costituiscono dei frutti antinfiammatori e depurativi del sangue. Consumandone 50 grammi al giorno permettono di abbassare i livelli di colesterolo e di proteggere il cuore. Inoltre sono ottimi anche perché facilitano il transito intestinale e per la loro capacità di proteggere e rafforzare le gengive.

    spinaci

    Gli spinaci abbondano di vitamina K, sostanza ottima per un corretto funzionamento del processo di coagulazione del sangue. Per assimilare al meglio la vitamina K, si potrebbero abbinare con l’olio di oliva, come fanno notare gli esperti. Tra le proprietà degli spinaci possiamo ricordare la capacità di purificare il sangue. Inoltre sono ottimi anche per il loro potere lenitivo.

    olio

    L’olio extravergine di oliva riesce ad essere ottimo per il miglioramento della circolazione del sangue. Fa bene al cuore, anche perché riesce ad abbassare il colesterolo e a regolarizzare la pressione arteriosa. Inoltre elimina i radicali liberi e rinforza il sistema immunitario. L’olio d’oliva ha anche delle proprietà antibatteriche e antimicotiche.

    1114

    PIÙ POPOLARI